Archivio blog

giovedì 12 marzo 2020

Vi saluto per 20 giorni, minimo, e ci risentiamo




Per vari motivi questo pomeriggio torno in Italia per aiutare mio padre.
L'idea di ritornare in quella provincia mi angoscia tantissimo.
Stanotte non ho praticamente dormito.
Sarà durissima.
Il cinema dove lavoro è chiuso almeno fino al 29 marzo.
Se entro aprile la situazione non cambia  sono praticamente senza lavoro.
E quindi ripartire dalla disoccupazione e dalle solite storie.
Proprio in un periodo del genere.
E senza avere paracaduti.
Ho la fortuna di avere al mio fianco una compagna splendida che anche lei sta faticando tantissimo col lavoro. 
A me tutte queste chiacchiere e discussioni sulle opportunità di questo virus mi annoiano parecchio e non mi convincono per niente.
Lo spirito patrio mi fa addormentare.
Tutto qui e un abbraccio a chi passa da queste parti.
Ho un libro che sto scrivendo da finire.
E tanti libri da leggere e rileggere.
Di sicuro mi porto dietro lui.



And.

20 commenti:

  1. Ti abbraccio e spero di risentirti presto.
    E anche di leggere il tuo libro, ovviamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono un po' tornato. Di fretta. Spero almeno di sfruttare questo mese x scrivere

      Elimina
  2. Un abbaccione, Andrea.
    Fatti forza, le cose torneranno normali! :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero il prima possibile. Al max ricomincerò da capo come mi è gia capitato.

      Elimina
  3. Stai attento, mi raccomando. La situazione è molto seria, soprattutto lì dove stai per andare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria. Qui è seria e ci sono persone in Italia che conosco bene e che purtroppo si sono ammalate. Non so come andrà nel resto d'Italia. Un abbraccio

      Elimina
  4. Ciao Andrea, ci sentiamo tra una ventina di giorni. Leggerai e scriverai tantissimo. Se ti stai muovendo, sarà sicuramente per "motivate esigenze" (ormai parliamo tutti per DPCM); però presta attenzione.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Erano motivi seri e lo sono ancora adesso. Secondo me leggerai tanto anche tu. Un abbraccio

      Elimina
  5. Risposte
    1. Anche a te. E visito spesso il tuo blog. Un abbraccio

      Elimina
  6. Un abbraccio grande a tutti e due.

    ndr

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appena sarà possibile dobbiamo farci una bella bevuta insieme. Ho letto sul Foglio la recensione del libro di Ginevra e Matteoni. Mi aspetto una recensione anche su Lankenauta. Ciao

      Elimina
  7. E come, io torno e tu vai?

    In bocca al lupo e, speriamo, a prestissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai visto che son tornato? :) Fra un po' magari apriro un blog Diario di un disoccupato

      Elimina
    2. No, sennò mi rubi i lettori. :-P Ti auguro di cuore di continuare a scrivere sul blog Diario di un fabbricatore di pop corn.

      Elimina
    3. Nome del nuovo blog aggiudicato!

      Elimina
  8. Un abbraccio Andrea. Aspetto il tuo libro, qualcosa di vero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un abbraccio a te. Io continuo ad accendere c'eri x Santa su qualche giornale o autrice di un grande libro.

      Elimina
    2. AHAHAHAH meglio un cero a prescindere ;)

      Elimina