Archivio blog

giovedì 30 maggio 2019

Il mio viso, tre dischi diversi, tre film molto simili che ho rivisto e boh

Ho un viso di mio molto cupo. Tendo a ridere poco. Sono pallidissimo e ho quelle rughe di uno che ride e parla poco. Mi sto ingrigendo e perdo i capelli. Ho le occhiaie nero gialle sotto gli occhi. Due borse che spurgherebbero bile. 
La mia compagna mi dice che negli ultimi mesi sono ancora più cupo del solito. 
So mentire molto bene quando esco di casa ed essere accettabile, non creare problemi, farmi la barba tutti i giorni, rasarmi, sorridere, rispondere, chiedere.
È una vita che mi comporto in questo modo. 
Non sarei mai uscito vivo dal collegio e da questi anni se non avessi imparato a mimetizzarmi.
Poi a un certo punto crollo e sono crollato spesso e si riparte da capo per non morire.
Ma quando resto solo o al sicuro dentro casa il mio viso torna a essere quello che è veramente. 
Che poi quando mi guardo non riesco nemmeno a farmi schifo perché almeno so chi sono.
Poi accadono giornate come questa. Festa dell'Ascensione. Lavoro da solo dalle 5 e 30 fino al primo pomeriggio. Ho una depressione dentro che mi verrebbe solo voglia di piangere e mettermi le due mani in gola e strapparmi la carne da dentro e quando esco dal cinema fuori ci sono due ragazzini che vorrebbero chiedere informazioni ma che scappano via quando mi vedono in faccia. È successo anche al distributore dove ho preso tre birre, un litro di latte. Sentivo che la gente mi stava alla larga. Come se avesse paura e schifo di me.
Poi son tornato a casa e ho mangiato del riso bollito e ho discusso con la mia compagna di Krishnamurti, Cechov, lavoro, John Ford, Priestess (lei ha dei lati tamarrissimi), lavaggi, politica. 
Solo lei riesce a farmi sorridere della mia faccia da cazzo.
A prendermi in giro.
A prepararmi un caffè buonissimo.
E poi a farmi ascoltare questa canzone.




-GodHeadSilo e questo sopra è un pezzo della madonna nella mia vita e che mi ha aperto strade infinite-


Adoro musica di vario genere e questi tre album e un ep sono tutti diversi fra di loro ma egualmente belli: 








...

Tre film che ho rivisto in questi giorni e che si somigliano parecchio nei temi. Niente di eccezionale  ma che almeno mi hanno permesso di staccare da tutto:






4 commenti:

  1. Morgan l'ho incrociato l'altro giorno, era già cominciato, ne ho guardato un pezzo, la fine (faccio molto zapping). Film strano, idea non nuova, qualche scena pesa. Bella l'ambientazione, il bosco, il lago, i colori. Niente di eccezionale, no, ma vedo di peggio (ho gusti trash). Niente, ciao.
    ndr

    RispondiElimina
  2. Morgan l'ho visto qualche tempo fa, per caso.
    Amo l'attrice che interpreta la protagonista.
    L'ho adorata in The witch e in Split.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me lei lascia un po' indifferente a dirti la verità, preferivo Kate Mara, l'altra, quella coi capelli neri. The witch mi è piaciuto. Split l'ho mollato dopo venti minuti.

      Elimina