Archivio blog

lunedì 26 febbraio 2018

The Boys Are Leaving Town - le famiglie


Perché poi quello che stiamo progettando da tanto tempo è mollare tutto e scomparire.
Non abbiamo fegato.
Siamo troppo insicuri, arresi, schiavi delle nostre paure/ritmi/soldi/famiglie.
Perché le famiglie sono soltanto orrore nella nostra vita.
Sono capaci di rovinarci ogni singolo giorno.
E le famiglie dovrebbero essere smembrate, spaccate, distrutte, polverizzate, mandate definitivamente a fanculo.
Sono capaci di distruggerti una vita e di farlo con dedizione maniacale.
Siamo troppo patetici, fragili, stupidi, idioti, melensi, poveri per farcela a scappare.
Perché poi dove vogliamo andarcene è una semplice baia ritirata di un'isola che amiamo.
Una baia anonima e discosta.
Una di quelle che vorrei vedere anche d'inverno.
E starcene li' con qualche cane, tanti fiori.
E invidio e sostengo la mia amica Pat.
Sempre con lei.
Che ha esaudito il suo sogno marino.

2 commenti:

  1. Ci sono famiglie e famiglie.
    E fate famiglia anche voi, a conti fatti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so,lo so che ci sono famiglie e famiglie e so anche che a modo nostro lo siamo...anche se poi certe volte discutendone a me e Eva piace piu' parlare di agape o di comunità anche se poi un amico monaco buddhista mi diceva che sembriamo due lupi solitari che si incontrano nella steppa. Ma ne sento comunque il peso terribile sulle spalle. E ieri, mentre ne scrivevo, ne avevo davvero le palle piene dopo le ennesime rotture di scatole personali e di Eva. E poi non ne posso piu' di andare al lavoro e farmi rompere i coglioni da racconti sulle cene di famiglia, parenti, valori della famiglia. Non li invidio e non mi manca quello di cui mi parlano. Vorrei farne a meno. E liberarmi della mia famiglia è una dei grandi fallimenti della mia vita. E comunque ieri avevo una gran voglia di usare il lanciafiamme e usare la cenere per concimare.

      Elimina