Archivio blog

mercoledì 24 gennaio 2018

"Il Campo dei Santi", Raspail, Silvia Valerio, Thiene


Mi sono ripromesso da tempo di scrivere le mie riflessioni su questo splendido libro e appena avro' archiviato alcune letture/impegni mi ci dedichero' totalmente. Intanto Silvia Valerio l'ha presentato a Thiene e ne hanno parlato "A Thiene il libro ‘fascista’ di Raspail. Intervista a Silvia Valerio".

E quanto mi fanno bene queste parole: "Si è diffuso un soave terrorismo sociale, per cui ognuno di noi apprende, già dalle prime classi di scuola, quali sono i temi pericolosi da cui astenersi. Così la maggior parte delle persone ha paura: di pensare, di dire, di osservare, di scegliere. Paralizzata, subisce quello che viene imposto dall’esterno e, nel tempo libero, si ammala di tristezza. Quanti, se fossero sinceri, dovrebbero dirsi che la società in cui vivono non è affatto così rispettosa, democratica e felice come si legge sul web? Il Campo dei Santi parla del mondo così com’è davvero. Dell’uomo così com’è davvero. È un grido di ribellione che squarcia i veli del mainstream. È verità, e quindi vita, salute e liberazione."

Nessun commento:

Posta un commento