martedì 1 maggio 2018

Leggere il giornale del sabato (Luciano Capone, Giulio Meotti); un po' di musica; Sotto il vulcano

1 maggio e per puro caso non lavoro (ma non sono pagato, quindi oggi giorno libero/di festa non retribuito) ma non faccio un cazzo e non esco ma resto in casa a riposare, leggere, sistemare l'armadio, controllare degli appunti, eseguire alcuni compiti che mi ha lasciato da fare la mia compagna che sta lavorando.
Qui è tutto chiuso e la città è placidamente silenziosa ed è rilassante leggere la copia de Il Foglio di sabato scorso che in tutti questi giorni non ho mai avuto davvero il tempo di leggere...e l'aspetto piu' interessante de Il Foglio, soprattutto quello del sabato e del lunedi', è proprio quello di essere un giornale non strettamente legato alla quotidianità:



e trovare gli spunti di due sicurezze come Giulio Meotti (tutto da ricordare "Sharia fondente" e l'articolo sui Simpson) e Luciano Capone che non smette mai, per fortuna, di attaccare, i grillini.

....

Un po' di musica:


-qui-



.


Questo è di quei romanzi che quando lo leggi possono cambiarti la vita o farti sentire meno solo oppure darti forza nella scrittura (tutte cose successe a me) o fartelo odiare.
Conosco da tanti anni una donna che non amo' questo libro e che proprio nell'opposizione a un certo tipo di scrittura ha trovato la forza per affermare il suo stile e cio' che era, è, e sarà per sempre. 
Quella donna è la mia compagna.

2 commenti:

  1. Allora, visto che sei anche in vena di musica, ascolta Sotto il Vulcano dei Litfiba, che nasce proprio da quel romanzo^^

    Non sapevo di certi articoli de Il Foglio! XD

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non sono un amante dei Litfiba ma vado lo stesso a cercarla. grazie.

      Elimina