giovedì 15 marzo 2018

I cessi delle donne, paura delle streghe?, libri, Sotto il vulcano, Elastica

Se c'è un lato del mio lavoro che in questi ormai sei anni mi stupisce sempre è lo stato in cui versano i cessi delle donne. Non mi dà fastidio pulire i cessi. Ci sono abituato fin da piccolo. In Collegio mi fu fatto pulire un cesso dei maschi dopo che mi avevano trovato a fumarci dentro. E dopo aver visto il sacchetto della colostomia di mia madre non mi faccio certo spaventare da un po' di merda e piscio. Ma i cessi delle donne sono quasi sempre un vero disastro. Quelli degli uomini sono sporchi, sporchissimi, potete immaginare come possano essere dopo un passaggio di mille, duemila cazzi che sbroffano da tutte le parti e poi tutto il corredo. Ma le donne ne combinano di tutti i tipi. In particolare quelle nella fascia d'età adolescenziale/giovinezza e quelle sui quaranta(cinquanta (ci sorridiamo su al Cinema ma sono quel tipo di donne che vanno a vedere le Cinquanta sfumature o alla ricerca di chissà quale trasgressione e che tendono a bere una birra di troppo senza reggerla). Ne combinano di ogni. Portassorbenti divelti, carta igienica rubata, segni di rossetto sulle piastrelle, piscio sulle piastrelle, assorbenti gettati senza sacchetto o confezione, fazzoletti sporchi di sangue mestruale buttati per terra, unghie tagliate e buttate per terra, matasse di capelli abbandonate nei lavandini, cibo ovunque. 
Settimana scorsa una tizia ha incollato il suo assorbente alla piastrelle del bagno e puzzava cosi' tanto che mi sono sentito l'odore del suo sangue, della sua piscia, della sua fica nel naso per un giorno intero. A beccarla le avrei dato tanti ma tanti calci nel culo.

---

O cazzo, che gentaglia che gira per l'Italia e non solo.
Ne ha scritto anche Loredana Lipperini qui.
....


Acquistati con le mance di questo mese. 






Sotto il vulcano è uno dei capolavori della letteratura del '900 e uno dei libri piu' belli e piu' ostici che io abbia mai letto. Una sfida e una gioia e ricordo l'emozione che mi prese quando lo lessi la prima volta. Adesso è uscito con una nuova traduzione e ne ha scritto Nicola Lagioia.

......


4 commenti:

  1. Anche le donne, se non sono a casa loro, possono comportarsi come troglodite. E mi vergogno per loro. Bestie!

    Sai che amo leggere di streghe, ma di quelle vere, quelle trucidate solo perché donne, solo perché sapienti, solo perché migliori degli uomini. I novelli bigotti senza cervello dovrebbero studiare un po' di più.

    Dei libri che vedo quello che mi incuriosisce di più è AUA. Fin dal titolo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I novelli bigotti sono i loro discendenti, anzi non è cambiato nulla.

      Comunque sto notando come negli ultimi anni le donne siano diventate sempre piu' delle zozzone.

      Sui libri, Aua è molto bello. Ma Sotto il vulcano è il migliore fra i libri che ho messo nel post e non solo. Fa parte di quella ristretta cerchia di romanzi che vengono pubblicati raramente ma proprio raramente. Un capolavoro assoluto della letteratura. Uno di quei romanzi che necessitano di tempo e dedizione e quando lo finisci vorresti ringraziare l'autore e intanto ti interroghi sul genio necessario per scrivere opere di una tale bellezza.

      Non è una lettura facile, tutt'altro, ostica, corrosiva, quasi, impervia ma di una bellezza senza pari.
      io amo totalmente poi Malcolm Lowry.

      Elimina
  2. "Uomini! Mica vorremmo comportarci come le donne...? e che cazzo!"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "La baciai. Baciarsi è più intimo che scopare. Ecco perché non mi è mai piaciuto che le mie donne andassero in giro a baciare altri uomini. Preferirei che se li scopassero."

      Elimina