mercoledì 27 dicembre 2017

Farse conviviali, Carissa's Wierd, Maigret, Valentina Nappi /Fleshlight, Maigret, Geoff Dyer, Mario Vargas Llosa

Succede nelle feste, anche se non ne ho voglia, di incontrarci vedere parenti e mangiarci qualcosa assieme. Quest'anno solo in un'occasione e tra l'altro per due ore, visti i miei impegni lavorativi e ogni che passa per me diventa sempre piu' difficile presenziare a questi pranzi. Non ho niente da dire e non mi va di sentire le solite chiacchiere, discussioni su politica, cibo, soldi, viaggi. Resto seduto su una sedia a guardare nel vuoto in attesa di andarmene. Un tempo avevo almeno voglia di litigare, adesso nemmeno quella. Quest'anno appena i miei parenti si sono messi a litigare sulle prossime elezioni politiche io e la mia compagna siamo usciti in giardino e abbiamo giocato coi cani di mio zio. 
Quando ce ne siamo andati è come se non fossimo mai stati li'. 
Durante il viaggio di ritorno ho ascoltato tutto questo splendido disco, "You Should Be at Home Here" dei Carissa's Wierd, uno di quelli che porterei su un'isola deserta:



...



....




Succede che il figlio di mia cugina qualche tempo fa mi supplica chiedendomi se puo' farmi spedire un pacco contenente un oggetto che vuole a tutti i costi ma che non deve assolutamente finire nelle mani dei suoi genitori. Perplesso gli chiedo di cosa si tratta e lui resta in silenzio e la sera stessa mi manda il link. Scoppio a ridere. Mi dice che è acquistabile anche su Amazon ma che ha fatto un casino e non vuole fare un altro sbaglio perché non ha cosi' tanti soldi sulla carta prepagata e non si fida piu' di se stesso. Gli rispondo che non sono molto convinto che possa arrivare in Svizzera e gli dico di spedirlo a casa di mio padre. Allora lui dice che ci deve pensare. Poi la sera del 24 mi scrive che ha fatto una cazzata gigantesca. Che l'ordine che aveva pensato di annullare, è stato invece accettato e il pacco è arrivato. Filato tutto liscio? gli faccio. Lui tentenna e poi mi lascia un messaggio vocale con cui spiega che al secondo utilizzo è stato scoperto dalla sorella che l'ha detto alla madre e la madre l'ha detto al padre. Niente festa di Capodanno come punizione. E l'oggetto? gli chiedo. "Tua cugina è cosi' stupida che l'ha buttato nell'immondizia. Ci ho messo poco a ritrovarlo. E adesso posso continuare a scoparmi Valentina. E pensa Andy, piace anche alla mia ragazza". 

Questo "passo" è una dedica spassionata a quel ragazzino cresciuto da mia madre e che legge come un ossessionato romanzi e racconti statunitensi.
....


Me ne hanno parlato bene e sono molto curioso di leggerlo.


Lo leggero' non appena i ritmi lavorativi rallenteranno e quest'altro invece me l'hanno spedito:


...


9 commenti:

  1. Carissa's Wierd bel disco: non li conoscevo.
    Sto ancora sghignazzando con il fatto del ragazzino. Sembra una storia presa da un film di Todd Solondz!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si' è un bel disco. Mio cugino è un ragazzo buonissimo ma puo' essere una disgrazia averlo come figlio....e Solondz mi piace tantissimo.

      Elimina
  2. Carissa's wierd: grazie! Io in questo periodo sto ascoltando Three futures, di Torres, e mi piace molto nonostante sia abbastanza cambiata rispetto all'album precedente. Il ragazzino un pazzo (in senso buono - ma ci sono altri sensi?). ndr

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I Carissa's Wierd me li porto dietro ormai da quasi vent'anni, li adoro. Il ragazzino ha sempre avuto la fissa del sesso e mi fa morire dal ridere quando me ne parla o me ne scrive...

      Elimina
    2. io di cose del 2017 sto ascoltando tanto ultimamente i Cobalt Chapel.

      Elimina
    3. Sempre utili consigli (-: Grazie! ndr

      Elimina
  3. ...una vagina pocket :D Complimenti a tuo cugino e a te per il bel blog zeppo di spunti ....mi sto pisciando addosso dal ridere :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie. Devo confessarti ReAnto che se da adolescente avessi trovato un oggetto del genere sarei probabilmente impazzito.

      Elimina