martedì 29 agosto 2017

Un giornata strana, Cristina Coccia, Corto Maltese/consumatori, My Autumn Empire, prossime elezioni siciliane, bellissimi film che ho visto quest'anno

Una giornata strana questa senza lavoro. Sveglio lo stesso dalle quattro di mattina. A leggere e riordinare pagine. Poi la stanchezza di una settimana impegnativa che mi è scivolata addosso e contemporaneamente l'attesa di idraulico e elettricista. Confusione in casa. Impossibilità di concentrarsi e anche di uscire, per fortuna non erano persone che volevano dialogare più di tanto. E allora un po' di tempo a spulciare nuove uscite, articoli.
Insomma cazzeggiare bellamente.
Ogni tanto va bene anche trascorrere del tempo senza preoccuparsi di niente.
Anche perché mi devo preparare per un tour de force infernale che parte giovedì.
Fortunatamente i lavori si sono conclusi ma il mio portafoglio è un po' più vuoto.

....


A me le associazioni dei consumatori mi son sempre state sul cazzo. Anche solo per il fatto di parlare di esseri umani chiamandoli come "consumatori". Pure con Corto Maltese se la devono prendere. Che si infilassero le loro battaglie per la civiltà su per il culo.

----



Terminata la lettura del nuovo libro di Cristina Coccia "Un futuro senza avvenire?" (Edizioni di Ar). Libro ostico, una "cattiva" lettura, come dice l'amica Silvia. Prossimamente troverete qui o altrove un'intervista all'autrice.

....


Ce l'ho in testa questo disco.

.....

Alle prossime elezioni siciliane, esprimo la mia preferenza per Chobin (probabilmente solo lui combatterebbe con fantasia contro Mafia, abusivismo, clientelismo, statalismo schifoso) e l'anno prossimo mi trasferirei volentieri su un'isola sperduta in mezzo all'Oceano solo per non farmi toccare dalla merda elettorale italiana.
Non oso immaginare che merda di spettacolo sarà messo in scena ovunque.


......

Alcuni bei film e che nel mio cinema non sono stati mai proiettati e mai lo saranno.
Perché ormai la maggior parte dei gestori delle sale cinematografiche ha deciso di uccidere il cinema.








.....


Molto curioso di leggerlo.

8 commenti:

  1. Del libro ne ho sentito parlare proprio stamattina per radio e sono proprio curioso anch'io.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Alderman è un'ottima scrittrice.

      Elimina
  2. Visti i primi due, e non al cinema ovviamente, cercherò di reparire gli altri...
    Per il resto mi affido alle parole di Corto
    :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quali sono i due che hai visto?

      io dico solo che se uno si mette pure a rompere le scatole a Corto Maltese non deve avere molti neuroni a disposizione.

      Elimina
    2. Personal shopper e Civiltà perduta.

      Elimina
  3. Questa storia di Corto Maltese è surreale: un personaggio più etereo e sognatore di lui francamente non lo conosco, altro che denuncia, meriterebbe di essere studiato a scuola.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Corto è ingabbiabile proprio perché un sognatore. Forse nel fumo delle sigarette questi signori vedono troppi sogni proibiti. Chi lo sa. Pero' che tristezza.

      Elimina