lunedì 31 luglio 2017

Lago, Klimt 1918, Blankenberge, Novanta

sul lago.
una spiaggia tutta d'erba.
belgi, olandesi, svizzeri tedeschi, ticinesi.
entrare in acqua e lasciarmi andare.
una bambina di quattro anni che mi chiede come faccio a nuotare.
le rispondo come meglio riesco strappando un sorrido a sua madre seduta su un masso che affiora dalle onde tiepide.
venti minuti esco e ho la fortuna di appoggiare le mie labbra sul corpo di una donna che mi ha stravolto la vita.
e tutti e due abbiamo alle spalle una giornata difficilissima, piena di dolore e vuoto.
e siamo sul lago proprio per cercare di superarla e prepararci a un'altra forse ancora peggiore.
la mia compagna ha la pelle che profuma di scrigno.

....

e sono giorni e anni che ascolto shoegaze.

in italia un grande gruppo shoegaze sono i Klimt 1918 che hanno realizzato un disco meraviglioso che non faccio che ascoltare e riascoltare nel mio ipod:


e poi c'è Novanta che ha un bellissimo blog e che è uno straordinario uomo oltre che musicista:


e proprio Novanta parla di questo bellissimo disco:


che è proprio bello ma bello e lo potete ascoltare qui.

2 commenti:

  1. Klimt davvero maestosi, così come i Blankenberge, una scoperta folgorante. Per il resto, troppe belle parole che mi imbarazzano ma che fanno tanto piacere :-)
    Un abbraccio, And

    RispondiElimina