mercoledì 28 giugno 2017

"Bull Mountain", "Sophia", "Il pianeta delle scimmie"



Non hai mai voluto capirlo. Questa non è la terra del Signore, è la mia terra. Soltanto mia. Lo è sempre stata e sempre lo sarà. Dio non ha diritto di parola qui. Sarebbe potuta appartenere anche a te, se non avessi tradito me, tuo padre, la nostra famiglia. L'hai deciso tu.

“Bull Mountain” di Brian Panowich (NNE, traduzione di Nescio Nomen) é un romanzo che vola via leggero come la morte. Una montagna, la Bull Mountain, dove da anni comanda la famiglia Burroughs. Echi di Justified, Lawless, Hatfields & McCoys, James Ellroy, Jim Thompson, Don Winslow. Traffico di wiskey, droga. Legami di armi. Ritmo serrato. Esplosioni di violenza. Il bisogno di vendetta e un finale veramente sorprendente. Particolarmente riusciti sono 1) la figura dell'oscuro agente federale Simon Holly e quella di Kate, moglie di  Clayton Burroughs (il traditore della famiglia, colui che ha mollato i traffici illegali per diventare un poliziotto), colei che ristabilirà “l'ordine” ancestrale nella valle 2) come l'autore traspone sulla pagina le drammatiche fasi della costruzione di una famiglia criminale 3) alcune figure, apparentemente marginali ma decisive nell'economia della storia, come la bellissima e sfregiata madre di Simon Holly, Marion. Il limite forse di “Bull Mountain” è la breve durata, scelta però anche necessaria per non perdere in aggressività. 
Grande attesa per il seguito.

.........


"Sophia" di Vanna Vinci (Bao) è sicuramente una graphic novel affascinante e che spalanca mondi alchemici ma alla lunga tutti questi personaggi fighi, questa Bologna superfiga, eccetera eccetera mi sono stati un po' sulle palle.

------


Trovato usato ma nuovo. Sono un grande appassionato de "Il pianeta delle scimmie".

4 commenti:

  1. Ci sono cresciuto con la saga "Il pianeta delle scimmie" (i film).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io. Cosa ne pensi di quelli nuovi? Mancano un po' di fascino ma li ho visti volentieri.

      Elimina
    2. Guardabili però sono un'altra cosa... Ultimamente le idee latitano al cinema: prequel, sequel, reboot...

      Elimina
    3. lavorando al cinema non vedo che prequel, reboot, sequel, spin-off...poi vabbè dove lavoro io, dopo essere stati assorbiti da una catena, ci sono solo questo genere di film

      Elimina