lunedì 6 marzo 2017

Cosa dire dopo una settimana di lavoro?

Cosa dire dopo una settimana di lavoro?
Nulla.
Mi sento prosciugato. 
Ossa, mani, denti, schiena, cuore, fegato, spalle, articolazioni, muscoli, dita, tendini, tutto distrutto.
La mente vuota.
Il cuore denutrito.
L'intestino corroso.
Un ammasso di scorie.

Emanuel Carnevali e Emidio Clementi sanno mettere in parole e musica cio' che vivo e che sento dentro da sempre.

Se restassi sotto la doccia per ore farei rifluire dal mio corpo solo litri d'acqua nera.






Nessun commento:

Posta un commento