venerdì 10 febbraio 2017

Anifares, Gaddis, Lambrugo/Repubblica, La patata bollente

Quello di Anifares: https://corvinerialluranioimpoverito.wordpress.com è uno dei blog piu' belli in circolazione.  Lo definirei una via di mezzo fra un approdo dove poter finalmente staccare la spina e un porto da dove salpare per solcare oceani inesplorati e vivere avventure indescrivibili.  Una sorta di Nantucket dell'anima. Un porto spigoloso, accogliente, paranoico, pincioniano nell'essenza piu' pura che a me piace tenermi stretta. Ultimamente ha scritto di Gaddis, uno di quegli straordinari scrittori poco letti, magari citati, ma poco letti, i cui romanzi stanno letteralmente scomparendo. Gaddis non è uno scrittore facile. Necessita di tempo, voglia, dedizione. 

Anifares è un po' Gaddis.

E la smetto qui perché poi sembra che le stia leccando il culo e poi mi uccide.

......

Oggi su Repubblica c'è un articolo dedicato a Lambrugo. Un piccolo paese della Brainza. La mia famiglia paterna viene da li'. L'albergo di famiglia, l'Hotel Corona, stava in quel paese. Mio padre e i miei zii sono nati li'.  Nel cimitero sono seppelliti i miei nonni, i miei bisnonni, i miei parenti. Il miglior amico di mio padre e mio fido custode quando ero un bambino. È il paese confinante a quello dove sono cresciuto. Un paese deserto ma che è comunque bello, interessante e soprattutto sorprendente leggere sotto altri punti di vista.

Questo. Si parla di figli. 

.....


Stasera lo danno in tv.
Uno dei film che mia madre amava.
Ci sono cresciuto con Pozzetto.
Mia madre, quinta elementare, vita di paese, è stato anche grazie a un film come questo che non si è mai posta problemi con omosessuali e lesbiche.

....

Stasera ascolto questa.

...

Ah, se sapeste.

7 commenti:

  1. La storia non è neanche male , sono io che ho un rifiuto per i film italiani ..ci fui portato quasi per forza , sai quando esci in comitiva ?

    RispondiElimina