martedì 20 settembre 2016

Leggere Vraghinaroda di Tommaso Labranca e sentirmi meno solo + La Verità


Leggere "Vraghinaroda (Viaggio allucinante fra creatori, mediatori e fruitori dell'arte) di Tommaso Labranca mi ha fatto sentire meno solo. Quanto ossigeno mi ha donato. Come quando scrive di musica e Hopper o quando prende per il culo l'esperienza di Macao a Milano o quando critica, analizza, sfotte tutta una serie di mondi che detesto anche io. Sapere che Labranca non scriverà null'altro mi fa star male.
Non c'è che da ringraziarlo.
Grazie.

.....

Intanto è appena uscito un quotidiano che probabilmente leggerò spesso:




Nessun commento:

Posta un commento