lunedì 29 agosto 2016

"Una metamorfosi iraniana" di Mana Neyestani (Coconino Press)


Dovrebbero leggere questa graphic novel tutti i teorici dell'alleanza, equidistanza, leccaggio di culo, piedi, denaro, risorse con l'Iran. 

Che se ne vada a fanculo anche l'Iran.
Che se ne vadano a fanculo sunniti, sciiti e compagnia bella di ogni provenienza del cazzo.
Quante frustate mi merito?

Mi circondo di dolore, birra, This World is a Beautiful Place & I am No Longer Afraid to Die, peperoni, fulmini, tuoni, lacrime.

Nessun commento:

Posta un commento