lunedì 25 luglio 2016

Hamsun, Stefano De Rosa, Maria Paradiso, Carlos Busqued, la prostituta, salone del libro di torino



È sempre un'emozione rileggere "Pan":

"Ritengo di essere capace di leggere un poco nell'animo delle persone che mi circondano. Forse non è così. Nelle mie giornata migliori ho l'impressione di scrutare in fondo all'animo altrui, anche se non sono poi una gran testa. Siamo seduti in una stanza, qualche uomo, qualche donna e io, e mi sembra di vedere quel che accade dentro queste persone, e cosa pensano di me. Attribuisco un significato a ogni cenno che appare nei loro occhi, a volte il sangue sale loro alle guance e le fa arrossire, altre volte fingono di guardare da un'altra parte, e invece mi tengono d'occhio di nascosto. E io sto lì e osservo tutto questo, e nessuno sospetta che metto a nudo ogni anima. Per molti anni ho creduto di poter leggere nell'animo di qualsiasi persona. Forse non è così..." (pag. 31)

.....

Libri che mi sembrano interessanti:


(qui)


(qui)


(qui)

....

Vivendo praticamente in casa, se non lavoro e non cammino in ore impensabili, mi diverto nel cercare di capire dal rumore della doccia se la prostituta affianco sta per cominciare a lavorare, se sta lavorando, se è in pausa, se ha finito. Una volta un cliente, alle due di notte, mentre stava facendo la doccia bussò alla parete e disse "Vicini, avete sentito quanto l'ho fatta godere?" Non era la voce di uno sconosciuto.

....

Il Salone del Libro non spostatelo a Milano.
Cancellatelo.
Uno dei luoghi più schifosi dove mi sia capitato di stare, insieme alla Statale di Milano.

............




Meno male che ci sono i Beatles.

2 commenti:

  1. Pezzo splendido! Uno dei miei preferiti dei Fab Four

    RispondiElimina
    Risposte
    1. pezzo che non smetto mai di ascoltare quando ritorno ad ascoltarlo.

      Elimina