sabato 16 luglio 2016

Di notte - golpe

Stamattina mi sono svegliato molto presto e ho camminato incontrando zombie della notte precedente, uomini e donne diretti o di ritorno dal lavoro, uomini e donne fitness. Non sono riuscito a dormire tutta notte e sono rimasto a guardare le dirette televisive sul golpe turco e ne sono uscito abbastanza schifato anche alla luce di come si è risolto. C'era un giornalista, tale Nava, giornalista di non so quale testata di minchia, che ha sproloquiato a vanvera sulla bontà del golpe e mi sono chiesto: Ma perché ascoltare sta gente? Il resto degli ospiti, opinionisti, lecchini vari, distribuiti come avvoltoi nei vari studi, in collegamento dalle loro case, sul posto, non è stata da meno. Queste dirette continue, questo accumulo di news, notizie, tweet sono solo merda che danno visibilità, notorietà a personaggi inutili. 


"ringrazia le puttane quelle ubriache come te

mi rendono la vita accettabile

ricordati che devi morire adattati

ricordati che devi morire rilassati"

Nessun commento:

Posta un commento