mercoledì 1 giugno 2016

ISBN EDIZIONI - "Le ultime 5 ore" di Douglas Coupland


Leggendo "Le ultime 5 ore" di Douglas Coupland (Traduzione di Marco Pensante) ho provato una grande nostalgia per la defunta Isbn, una delle case editrici che negli anni scorsi mi ha regalato opere indimenticabili. Le nuove case editrici "indipendenti/laterali" nate recentemente non hanno quello stesso fascino. Sicuramente un po' fighetta, magari anche un po' snob, ma sicuramente nella loro storia, almeno nella prima parte, avevano un'identità ben precisa, affascinante. E quei libri con il bianco predominante mi piacevano tantissimo.

E comunque, riguardo al romanzo di Coupland che narra di alcune persone che si ritrovano rinchiuse in un cocktail bar di un aeroporto mentre fuori il mondo sta collassando, posso solo scrivere che è la prima opera dello scrittore statunitense a convincermi pienamente per la storia, le riflessioni presenti, il ritmo (dovuto anche al fatto di essere nato per la radio), la caratura dei personaggi (Rachel su tutti) e l'atmosfera di magia spirituale/religiosa che avvolge ogni pagina. 

Nessun commento:

Posta un commento