giovedì 26 maggio 2016

Libri sulla scrivania (Tetti, Incretolli, Stratanovskij, Strout, Davila); un brutto libro letto

Come al solito la mia scrivania, fra biblioteche e acquisti, si riempie di libri:


(qui)


(qui)


(qui)


(qui)


(qui)

....

Ho poi letto il romanzo di Nadia Terranova "Gli anni al contrario" (Einaudi). Molto incensato dalla critica, io l'ho trovato inconsistente, impalpabile, deficitario nello stile e nei contenuti. Mai un'emozione. So benissimo che si tratta di una storia vera e molto dura ma non per questo è un bel romanzo.

2 commenti:

  1. Quelli Tunué li ho pur io. Di "A pietre rovesciate" son stato pure alla presentazione, visto che era a pistoia. Lui mi è sembrato in gamba, e il libro, dalle poche pagine che ho letto, mi sembra ganzo. Poi chissà.
    ndr

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io non li ho ancora iniziati quelli tunué...slitteranno un po' avanti...sulla incretolli ho qualche dubbio ma mi esprimerò solo dopo averlo letto.

      Elimina