martedì 5 gennaio 2016

Sempre grazie a Charlie Hebdo. Con le lacrime. - L'assassin court toujours

Con le lacrime.
Loro mi hanno fatto sempre sentire meno solo.

4 commenti:

  1. Sono giorni che contiuo a pensarci, è passato un anno, e non cambiato un cazzo, nelle teste della gente, in tutto ciò che ci circonda. A volte penso che la Storia sia veramente morta, anche se so che non è così (e lo spero).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Basta vedere le reazioni che ha scatenato quest'ultima copertina. Dopo la strage, opportunisti di ogni colore hanno usato scaltramente la vicenda per i propri scopi. Charlie è dissacrante, gli italiani per esempio amano disquisire di Zalone e riempire le sale. Poi col cazzo che tutti siamo francesi, tutti siamo Charlie...ma lasciamo stare.

      Elimina
  2. Ve lo meritate Ceccho Zalone, mi verrebbe da urlare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo penso anch'io. Con anche una postilla. Zalone a Sordi non gli bacia nemmeno il culo.

      Elimina