giovedì 29 ottobre 2015

Delle rotture di cazzo

Stare troppo a contatto con gli esseri umani mi fa star male e mi toglie il sonno la notte. 
Nelle ore e nei giorni successivi non riesco mai a purificarmi come vorrei.
Non servono le docce, i lavaggi di denti, le camminate, i libri, i dischi, le chiacchierate.
E quando mi sembra di star meglio la giostra del cazzo ricomincia.




So quanto facciano male gli insaccati perchè fin da piccolo quando li mangiavo mi bruciava il culo (e poi mi uscivano le emorroidi) e mi usciva l'herpes sulla bocca e poi la gotta nei parenti e i tumori in ogni genere di anfratto del corpo, così come so che è decisamente preferibile una dieta a base di legumi, verdure, frutta e non solo per stare meglio ma anche per far sì che animali e pesci non siano allevati/sfruttati, così come bisognerebbe preoccuparsi delle condizioni di chi lavora nell'agricoltura e nella ristorazione e potrei andare avanti per ore e ore con tutte le sfumature possibili di questa questione ma certe volte di fronte a tutte questi consigli/regole per stare meglio, per vivere meglio, per preservare il pianeta mi sento mancare il fiato e ridotto a una via di mezzo fra un monaco, un purista, un censore. C'è in particolare una frase che mi piace poco: "Se fai sport, non fumi, mangi bene, eccetera vivrai a lungo...", come se ci fosse qualcosa di assolutamente positivo nel vivere a lungo. Poi penso a tutti quelli che si abbuffano di cibo di ogni genere per poi buttarsi in palestra e correre ore e ore per bruciare calori o quelli che si sottopongono a ogni genere di cura,  che ingurgitano medicinali o integratori o erbe per tenersi in vita e cagare bene e dormire bene e mi viene una gran voglia di prendere un fucile e sparare a ciascuno di loro quando mi passano sotto casa.

Insomma, non rompetemi i coglioni.



 ....



.......
  

Era da un bel po' di tempo che non iniziavo e finivo un libro di Chuck e pur non raggiungendo i livelli del passato me la sono davvero spassata. Ne scriverò nei prossimi giorni e scriverò anche di questo:


(informazioni qui)

e di questo:


(qui)




Nessun commento:

Posta un commento