lunedì 14 settembre 2015

Di autunno, messia e amore



- Arriveranno altre giornate calde, ovvio, ma dalle mie parti è già pieno autunno. Ed è una vera merda. 

- Dopo Tsipras, Turrion, Grillo, Bertinotti, Vendola, Chavez, Varoufakis, Marcos, Civati, Agnoletto, Obama, Nader, Ferrero, Zorro, Casarini e bla bla bla bla bla di ogni genere e provenienza, questa è la volta di Jeremy Corbyn e Bernie Sanders......auguri..................................(chissà che rossi orgasmi nella redazione de Il Manifesto...)

- E cosa dire di quelli che a destra rincorrono sigle morte e sepolte e altre robe del genere? Contenti loro...ma sarebbe meglio che andassero a fare la mietitura in qualche campo visto che il loro capo si mostrava a petto nudo in mezzo alle spighe.......oddio.....oddio....che voglia di pesticidi.

- A Lugano hanno inaugurato un posto chiamato Lac e per dimostrare come tutto il mondo è paese ecco questo articolo. Ma le persone se le dimenticheranno in fretta questi problemi e chi ne paga le conseguenze è sempre la collettività, che però un po' se lo merita di pagare e pagare. Stessa storia dell'Expo. Ma come si sa c'è voglia di social, eventi, divertimento, condivisione, cultura, arte, mostra, vernissage, presentazioni, concerti, fotografie e decapitazioni pubblichi e poi tutti a letto con la nostra bella flebo di merda.

- Per fortuna che a metà ottobre per Bompiani esce la nuova raccolta di poesie di Hoellebecq: "Configurazioni dell'ultima riva".

Altri due libri che mi interessano:






- Da due giorni sto medicando la spalla della mia ragazza. Le disinfetto i punti, cambio i cerotti, la aiuto a vestirsi, lavarsi. Una situazione che mi ha fatto pensare a mio padre che si prendeva cura di mia madre malata. Ho pensato al suo coraggio, alla sua pazienta, alle sue lacrime. Niente di paragonabile a ciò che sto facendo io. Lui si occupava di una colostomia. Io di quattro punti. Ma sono quattro punti che hanno dietro una storia pesante e davanti un futuro fosco. Non c'è nessuno che ci aiuti. Siamo solo noi ma ce la siamo sempre cavata. Tutta questa situazione, la clinica, le visite, le difficoltà hanno confermato tutto l'amore che provo per la mia ragazza e quanto la mia vita sarebbe assolutamente insignificante senza la sua presenza.





1 commento:

  1. Libro della Milone aperto e chiuso dopo poche pagine.

    RispondiElimina