martedì 25 agosto 2015

Mercenari e un articolo di Sebastiano Caputo "Contro il turismo"


C'è stato un periodo della mia vita, ne ho già scritto altrove, che ero quasi sul punto di mollare tutto e arruolarmi nella Legione Straniera o partire per l'Africa in cerca di avventura e ho sempre subito il fascino del mercenario, del legionario. Un fascino ovviamente più letterario e fantasioso che altro o tutto frutto di racconti di un paio di amici di mio nonno che dopo la guerra non ce la fecero proprio a rimanere in Italia e che per un sacco di anni continuarono a combattere in giro per il mondo. Non ho nemmeno fatto il militare. Di libri dedicati ai mercenari ce ne sono tanti in circolazione ma forse quello che ho apprezzato maggiormente è stato "Battaglione Leopard - Ricordi di un africano bianco" di Jean Schramme (qualche informazione qui). Recentemente mi è capitato anche di leggere "Mercenario. Dal Congo alle Seychelles.  La vera storia di “Chifambausiku” Tullio Moneta" di Giorgio Rapanelli e Ippolito Edmondo Ferrario, Pag. 144 + 24 di foto b/n e colori, Euro 18,00, Edizioni Lo Scarabeo-Milano. Collana Documenti per la Storia). Informazioni qui. Se siete interessati a questo argomento vi consiglio di leggerlo.


.............

Un articolo di Sebastiano Caputo: "Contro il turismo".

Nessun commento:

Posta un commento