sabato 18 luglio 2015

"La vita breve" di Juan Carlos Onetti (Einaudi)


Un titolo che già ti resta dentro. Poi lo leggi e nulla sarà più come prima. Onetti è uno scrittore incredibile. Scriverne la reputo un'offesa. Leggetelo e basta, "La vita è breve".




Due ore di colonne all'andata e due al ritorno ascoltando Elliott Smith e pensando a P.M. e alla sua famiglia.

............


(...L'Unità è un giornale che mi ha sempre fatto schifo ma questa versiona appena resuscitata è veramente carta utile solo per pulirsi il culo...)

Nessun commento:

Posta un commento