sabato 27 giugno 2015

Seymour Glass; Tre libri in regalo; Giulio Meotti "; Sharon Van Etten



C'è qualcosa di molto profondo che mi lega da anni e anni al personaggio di  Seymour Glass. Il passaggio seguente è tratto da "Alzate l'architrave, carpentieri" e in particolare dal diario di Seymour che sta leggendo Buddy al bagno:

"Stasera alla stazione ho quasi promesso a M. che sarei andato dallo psicanalista, uno di questi giorni. Sims mi ha detto che quello che c'è al reggimento è ottimo. E' evidente che c'è stato un tête-à-tête o due tra lui e la signora Fedder sull'argomento. Perché tutto questo non mi secca? Nemmeno un po'. Che strano! Anzi mi fa piacere e per nessun motivo plausibile. Anche la tipica suocera delle barzellette sui giornali mi ha sempre vagamente attratto. In fondo, non credo di aver nulla da perdere anche se vado da uno psicanalista. E se ci vado mentre sono nell'esercito, non spenderò neppure un soldo. M. mi ama, ma non si sentirà mai veramente vicina a me, famigliare con me, frivola con me, fino a quando non mi avranno stiracchiato un pochino.
"Se o quando mi decisero' ad andare da uno psicanalista, spero che abbia tanto acume da chiamare un dermatologo a consulto. Uno specialista di malattie della mano. Ho delle cicatrici sulle mani causate dal contatto con un certo tipo di persone. Una volta, nel parco, quando Franny era ancora nella carrozzina, le misi una mano sulla parte tenera del capo e ve la lasciai troppo a lungo. Un'altra volta, mi capito' con Zooey durante un film del terrore al cinema Loew sulla Settantaduesima strada. Non aveva più di sei o sette anni e si nascose sotto il sedile, per non guardare una scena che lo impauriva. Gli misi una mano sul capo. Certe teste, il colore e la consistenza di certe capigliature mi lasciano dei segni indelebili. E c'è altro. Una volta Charlotte si mise a correre lontano da me, fuori dello studio ed io le afferrai il vestito per fermarla, per tenerla vicino a me. Indossava un vestito giallo, di cotone che mi piaceva moltissimo perché le stava troppo lungo. Ho ancora un segno giallo limone sul palmo della mano destra. Oh, mio Dio, se la mia personalità può essere definita clinicamente, allora sono una specie di paranoico alla rovescia. Ho il sospetto che tutti stiano complottando per farmi felice".



.......



Informazioni qui.






Informazioni qui.


...............



..........





......

Le persone mi stanno facendo odiare anche il lago, i boschi, il lungo fiume.
Preferisco rimanere in casa a leggere sul divano, a letto, seduto a tavola, in piedi in cucina, sul cesso, seduto sul bordo della vasca.




Nessun commento:

Posta un commento