domenica 24 maggio 2015

Di PJ Harvey, oroscopi, brutti libri, Bagattelle, Maurice Bardèche, prostituzione, Annalisa Chirico






Conosco una tizia sulla cinquantina che consulta praticamente tutti gli oroscopi disponibili: giornali a pagamento/gratuiti, Brezney, quelli della tv, quelli delle riviste, quelli radiofonici. contenta solo se il suo segno ha zero stellette, se le prospettano disastri, sfighe, solo se le dicono che è un'incapace, una mentecatta, una che non sa fare nulla o fa le scelte sbagliate, una che s'innamorata degli uomini sbagliati, una che non sa troncare, una che dovrebbe cambiare vita. Se ascolta qualcosa di buono lei sta male ma davvero male. Io le chiedo perché non smette di leggere gli oroscopi e lei mi risponde: "Tu ti fidi dei libri perché mi fai la morale?" e poi le offro un bicchiere di vino e lei sorride. 

Ecco, in giro c'è un oroscopo davvero fico: "L'Oroscopo Odoroso" e lo realizza un alieno.  Il mio segno è questo.


.........

Il nuovo libro di Tommaso Pincio è una vera schifezza. Un vero peccato.

.



Uno dei libri che la prima volta che lo lessi mi fece capire che non dovevo vergognarmi della mia solitudine.

"Potrei, oh potrei diventarlo anch'io, un vero stilista, un accademico "pertinente". È una questione di lavoro, un'applicazione di mesi... forse di anni... Si arriva a tutto... Come dice il proverbio spagnolo: "Molta vaselina, molta pazienza, Elefante arrangerà per le feste Formica".

....


E sto leggendo anche questo libro del cognato di Brasillach:




...........




Qualche giorno fa si è svolto a Milano questo convegno: "#ADDIOMERLIN. Prostituzione tra diritto e tabù". Lo si può vedere e ascoltare su Radio Radicale qui.  C'era anche Annalisa Chirico.

Un saluto e un abbraccio a tutte le prostitute che ho conosciuto e abbracciato nella mia vita.


.........

Mi sono addormentato e svegliato ascoltando nella testa le canzoni di PJ







2 commenti:

  1. Ah, com'è difficile il tema della legge Merlin, che io però continuo a considerare giusta.
    Vado ad ascoltarmi PJ, va'.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Difficile tema sì, eppure io credo che la legge Merlin debba essere riconsiderata, pur con una puntualizzazione: lo sfruttamento non diminuisce con la liberalizzazione, le tasse e bla bla bla. Ho come l'impressione che chi parli di case chiuse come fine dello sfruttamento abbia una visione leggermente distorta della situazione...così come quelli che guardano alla Svizzera, o il Canton Ticino, come modello...ecco...lo sfruttamento continua, il malaffare...i bordelli di un tempo cos'erano? Poi c'è sicuramente chi vuole prostituirsi per scelta, eccetera...

      E' un tema che m'interessa perché sono stato spesso coccolato da bambino fra le braccia di prostitute...

      PJ è una grande.

      Elimina