giovedì 5 marzo 2015

L'orrore in tv + "Il treno" di Jeff Kwitny

Ieri sera mi è capitato di finire su un programma tv dov'erano ospitati una pseudo giornalista leghista (Luzzana), uno pseudo giornalista/.... (Scanzi) e un tizio col cappello e la sciarpa definito da qualcuno scrittore (Pennacchi), senza dimenticarsi della complice che dirigeva il teatrino (Gruber).
Dieci minuti li ho ascoltati e guardati mentre sproloquiavano e mi hanno messo addosso tantissima paura e schifo e senso di ripulsione. Così tanto orrore che mi è andata di traverso la cena e la notte è stata attraversata da incubi. Quella rete, LA7 con tutti quei talk e l'intrattenimento è quasi l'anticamera dell'inferno. Salvo solo Maigret.



Rimanendo all'horror, una mattina presto prima di andare al lavoro sono incappato nel film "Il Treno" di Jeff Kwitny. Qualcuno di voi l'ha visto? Io ho perso il finale. Una cagata pazzesca ma appassionante a suo modo.

Nessun commento:

Posta un commento