domenica 8 marzo 2015

Del mio lunedì di riposo, di Indian Wells e altro.

Ieri scrivevo della mia nonna materna, eccola qua sotto in due foto scattate nei primissimi anni '40,  1944 probabilmente, nel cortile dello stabile dove vivevano. Mia madre non era ancora nata. Mio zio Adriano era già morto.


Mia nonna, mio zio Ezio e la bambina "adottata" Anna Maria. 


Mia nonna, la mia bisnonna, mio zio Ezio e Anna Maria.

.

Domani finalmente riposerò dopo tre settimane di lavoro senza sosta. Un giorno ma l'importante è poter staccare. Anche se fuori fa caldo fino a martedì uscirò solo domani per fare spesa nel market e comprare due giornali. Poi tornerò in casa e ci resterò fino alle 4 e mezza della mattina dopo. Ed è bello poter finalmente rimanere a letto almeno fino alle 7 con la mia compagna che uscirà per  andare a lavorare alle 11 e tornerà alle 22.

..........



Tommaso Pincio scrive di questo libro.


......


Che poi la giornata di oggi ha sempre il suo carico di pena. Parenti malati e un cugino che perde un lavoro proprio quando non doveva perderlo.

.





......




2 commenti:

  1. Che belle, ricordi, momenti. Io non sono riuscita a trovare nessuna foto della nonna paterna, quella peraltro a cui dicono io somigli, tranne gli occhi, lei li aveva azzurri. Hanno un gusto di calma, così diverso da oggi. Nonostante la durezza dei loro tempi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è una grande dignità in queste foto. lo sguardo fiero. Ma anche di grande sorpresa, curiosità per l'essere fotografati.

      Elimina