sabato 24 gennaio 2015

Luciano Bianciardi







Questo freddo.
E i miei reumatismi.



8 commenti:

  1. È straordinario che tu ne parli. Non capisco perché sia così in "sordina". Hai detto bene, un anticipatore. Ma forse la "sfortuna" è anticipare troppo i tempi :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' uno degli scrittori che mi ha reso meno solo durante l'adolescenza. Un anticipatore. E' in sordina perché non è un autore addomesticabile. Nemmeno Pasolini lo era ma alla fine di Pasolini è più facile riempirsene la bocca.

      Elimina
  2. Non credo sia meno citato di Pasolini, meno ingabbiabile in certi schemi forse.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. di sicuro è meno letto di Pasolini. Al di là de La vita agra in pochi hanno letto altro di lui. Eppure io continuo a credere che Bianciardi sia meno citato di Pasolini. Ogni tanto riemerge poi si inabissa. Per dire, la citazione della polizia sui poliziotti è diventata una specie di messaggino dei baci perugina.

      Elimina
    2. Se dici Pasolini è un'eco. Bianciardi è conosciuto davvero da chi mastica letteratura e respira cultura. Ed è un peccato perdersi i suoi scritti. Per una visibilità che non sia a singhiozzo, confidiamo sui baci perugina...San Valentino è vicino ;)

      Elimina
    3. io certe volte ho la sensazione che uno come pasolini sia più citato che altro.

      Elimina
  3. Ah, ah, ah... Valle Giulia sui baci perugina, non me ne merviglierei :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. prima o poi vedrai...magari con l'invito di inviare a un certo sito un selfie da quel luogo...

      Elimina