sabato 31 gennaio 2015

Desolazione serale (Gravenhurst)

Per accodarmi idiota al vuoto e stanco ritornello, scrivo su un foglio di carta seduto sul cesso aspettando di stappare una birra e mangiare insalata: "Voi morirete democristiani, comunisti, socialisti, anarchici, fascisti, antifascisti, anticomunisti, anticapitalisti, borghesi, eccetera, eccetera. Io morirò e basta."



"I've seen bad things in bad places
what did I learn?
wallow in grime
tonight we'll drink the sewers dry
we can't function outside of these dreams of suicide"

2 commenti:

  1. Non credo che si muoia "colorati". Il colore è dei vivi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho visto parecchie persone morire, ho frequentato luoghi di morte, ho vissuto agonie e per questo ho scritto questo post. In realtà anche nei vivi il colore certe volte si dissolve. L'ho vissuto tante volte sulla mia pelle.

      Elimina