martedì 30 dicembre 2014

Riscoperte musicali 2014: The Organ & Franco Califano + appunti


La riscoperta musicale del 2014 è "Grab That Gun" del gruppo The Organ. Riscoperta nel senso che mi è nuovamente scivolato dentro come quando lo ascoltai la prima volta. Non ho mai smesso di ascoltarlo questo disco. Le canzoni, lo so, possono provocare un certo effetto ripetizione ma io ci sono affezionato. Quando lo ascolto riesco a camminare con maggiore sicurezza per le strade della città. Possiede una carezza oscura che mi fa sentire bene. Un disco da lesbicacce come dice una mia amica lesbica. Un disco che mi ricorda l'abbraccio del ragazzo gay che mi stette vicino in uno dei momenti peggiori della mia vita.






La riscoperta 2014 italiana è invece Franco Califano. Tutto merito di mia madre:






Appunti:

- Noto nuovamente che tutti quelli che precarizzano le vite delle persone godono di una vita tutto sommato stabile, garantita, economicamente florida. Tutti i cretini, alcune volte precari e in crisi, che applaudono e votano per questo genere di modernità meritano solo vagonate di letame. E anche moltissimi di quelli che si oppongono a queste manovre meritano lo stesso trattamento.

- Domani uscirà la recensione del romanzo di Domenico Di Tullio.

- Domani ultimo dell'anno. Lavorerò, poi tornerò a casa, mi laverò, mangerò, poi tornerò al lavoro, tonerò a casa, mi laverò, berrò alcolici in fretta e andrò a letto presto. Non festeggerò. Non me ne frega proprio un cazzo di queste robe. Così come non frega un cazzo nemmeno alla mia compagna. Niente spumante, niente cenone, niente feste, niente buoni propositi che non valgono un cazzo di niente. L'anno 2014 si chiude con mal di gola e febbre in arrivo. Esattamente come l'anno prima. mia madre, in fin di vita, mi telefonò alle 22 e mi disse: "Ciao Andrea, mi raccomando".

- Mio padre si sente solo. Mia sorella è in Egitto a lavorare. Io sono qui. Non c'è niente che lo possa far stare meglio.




"Mi addormento su una spiaggia,
mi risveglio su un'altra.

La barca è ormai pronta,
tende gli ormeggi."

(Raymond Carver)

6 commenti:

  1. ciao, bel blog bel disco davvero quello degli Organ, mi piacevano parecchio all' epoca della loro uscita...caspita da domani sono quasi 11 anni..ciao e complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per la visita e per il complimento. 11 anni passati velocemente davvero. Anche troppo.
      ciao

      Elimina
  2. il disco delle the organ mi piaceva un sacco.
    dovrei riscoprirlo pure io!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. é un attimo.
      prendere il disco e infilarlo nello stereo ( o ritrovare il file del disco)
      e via.

      Elimina
  3. Vedi, un attimo... è già passato! Il presente impiega poco. È passato, è futuro. Per ora mi pare passato...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un attimo. un anno che è già passato. anche questo.

      Elimina