domenica 28 dicembre 2014

- 6 alle 5 e mezza di stamattina (Senza paura delle rovine)



Tempo fa ho conosciuto una donna che mi disse che lei non leggeva scrittori o scrittrici cattoliche o in generale tutti quelli che erano credenti.
Innamorata del suo credo marxista mi prese per il culo quando le risposi che in questo modo si perdeva artisti assoluti come Flannery O'Connor o Graham Green.
Al che lei esclamò, versandosi un altro bicchiere di rosso, che non era affatto convinta che questi fossero credenti.
L'ho rivista settimana scorsa in un supermercato che acquistava generi alimentari controllandone l'origine ed escludendo ogni prodotto proveniente da Israele e mi ha nuovamente aggredito col suo verbo sindacale.
Questa donna è una vera cretina. 
Oltre che una vera stronza.

(Se non mangiate prodotti provenienti da Israele non dovreste nemmeno mangiare quelli prodotti in Italia. E non solo per la questione palestinese ma in generale per il ruolo che l'Italia, con le sue aziende, svolge come sfruttatrice, complice e devastatore in tutto il mondo)



"Senza paura delle rovine" dei Vintage Violence è scaricabile gratuitamente qui.




2 commenti:

  1. Non è facile guardare le cose con mente aperta, non è facile individuare barriere e pregiudizi. Non aveva tutti i torti Montesquieu nel dire, parlando del pregiudizio, che più che ignorare le cose, ignoriamo noi stessi. Alla fine pare che si torni sempre lì: all'ignoranza. Eppure, sai che io dico qualunquerie, è tanto facile essere manipolati dai vari "poteri", quanto difficile capire che abbiamo tutti gli stessi bisogni e potremmo tranquillamente convivere e condividere beni e culture. Chissà quanta tecnologia israeliana usa la signora e magari quanta e quanto sapere potrebbe essere condiviso anche dalla Palestina e dai suoi giovani e viceversa... ma ci sono "cose" che fanno sempre comodo a "qualcuno".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, si torna sempre lì, all'ignoranza. A un'ignoranza che viene sbandierata, affermata, condita in mille salse, spesso proprio da quelli che dicono di voler combattere l'ignoranza e l'oscurantismo.

      Elimina