venerdì 28 novembre 2014

Sharon Van Etten, "Your Love Is Killing Me" + Kevin Canty, "Tenersi la mano nel sonno" (Minimum Fax)



"Your Love Is Killing Me" è l'ultimo video tratto dall'album di Sharon Van Etten "Are We There" (Jagjaguwar). Prossimamente sarà in concerto a Milano e mi dispiace non avere tempo, forza, tranquillità mentale per andarci. Carla Juri, la protagonista del video, ricorda una giovane Jessica Lange.




Quattro anni fa su Lankelot avevo recensito i racconti di "Tenersi la mano nel sonno" di Kevin Canty (Minimum Fax). Ho ripreso in mano la raccolta e devo completamente stravolgere quella recensione. E' come se questo libro sia ritornato in un'altra veste o forse nella sua vere veste o forse sono io semplicemente a essere cambiato, invecchiato, maturato o forse perché quella era una recensione scritta di fretta, in maniera stupida, banale o forse perché c'è un filo rosso di scrittura che fa per me. Quella di quattro anni fa è una recensione che vorrei tanto cancellare. Di certo autentica, sincera, ma che al giorno d'oggi non mi rappresenta per niente e mi fa incazzare ogni volta che la rileggo. Ve lo consiglio questo libro. I racconti sono tutti davvero belli, sinceri, trascinanti, con uno stile impeccabile e mai banale. Avevo sbagliato di grosso a stroncare questo libro di storie d'amore, di ragazzini obesi, di croci, di alcool, di malate di tumore, di immigrati clandestini, di viaggiatori, di sconfitti, di padri, figli, tossiche. Rileggere un libro aiuta anche a capire di non averci capito un cazzo, di aver sbagliato. L'ho riletto tre volte per esserne sicuro. E non mi succede spesso di cambiare idea su quello che leggo. 











2 commenti:

  1. Da alcuni anni mi sono reso conto che passo più tempo a cercare cose interessanti da leggere che non a leggere in sè.... ma il tuo blog è sempre una garanzia..grazie (Tenersi la mano nel sonno, trovato a sorpresa in una sperduta biblioteca di montagna...racconti davvero emozionanti). ET400

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene, mi farai sapere cosa ne pensi. E bellissimo che l'hai trovato in una sperduta biblioteca di montagna.
      ciao

      Elimina