sabato 1 marzo 2014

Io sono Red Baker, Mulele Maji, Attack The Block, Snowpiercer, Annalisa Chirico


Di "Io sono Red Baker" di Robert Ward ne diffidavo per motivi miei ma alla fine l'ho acquistato e l'ho letto in in una serata con tre di bicchieri di vino scadente a farmi compagnia. E' scritto da dio, la storia e' tesa, vibrante, l'io narrante ti prende alla gola, allo stomaco, al cuore e non ti molla piu' anche una volta che il romanzo e' finito. Un romanzo duro, vero, che evita moralismo e messaggi consolatori o educativi ed e' dotato di una sottilissima e velenosa psicologia muscolare. Splendidi sono il protagonista, l'ambientazione, i comprimari, le tante storie di decadenza umana e industriale nell'era reaganiana. Se come il sottoscritto avete un padre che e' rimasto senza lavoro qualche volta nella sua vita e l'avete visto, quando eravate dei ragazzini, seduto perso sul divano, con la sigaretta in bocca e la birra in mano senza riuscire a trovare la soluzione per uscire dal casino in cui e' piombato, questo libro fa per voi ma attenti, perche' soffrirete parecchio. E starete male ancora di piu', se, come e' successo tante volte anche me, avete vissuto anche voi l'esperienza di rimanere senza lavoro e il finire a girovagare per agenzie interinali, uffici del lavoro, sportelli, sedi sindacali con sindacalisti di merda che avreste voluto prendere a calci nel culo, a spulciare sui giornali liste di annunci truffa e intanto il tempo passa e state scivolando sempre piu' in basso con un fiume di menzogne che vi escono dalla bocca e vi state incasinando la vita da morire e state soffrendo voi, state facendo soffrire le persone a voi care e fate robe che forse mai avreste immaginato di fare, bevete troppo, fumate troppe sigarette, vi sballate con ogni tipo di sostanza per evadere dalla situazione che state vivendo. E non si puo' tornare indietro anche se le cose poi possono prendere una piega migliore, perche' per un motivo o l'altro prima o poi crollerete nuovamente di schianto. A questo punto aspetto le prossime uscite della collana I Fuorilegge della Barney Edizioni , curata da Nicola Manuppelli che e' anche il traduttore di questo romanzo.

----------------


"Mulele Maji (le pallottole si scioglieranno come acqua)" di Andrea Valcamonica (Stamperia della Frontiera,1985) e' invece un altro tassello della mia ricerca/studio sul mondo dei mercenari e che ho trovato in una libreria dell'usato. A trovarmelo e' stata, ironia della sorte, una ex profuga africana. E' praticamente la cronistoria delle avventure di un mercenario italiano nella guerra civile congolese. 

----------------------------



A me "Attack the Block" di Joe Cornish e' piaciuto un sacco. E' il tipico film per staccare la spina e che troverete memorabile se avete vissuto nei cortili, se amate la periferia, se amate Londra e siete usciti intrigati dalle sue periferie, se vi piaccciono i palazzoni, se le bande giovanili vi hanno sempre attirato anche se vi avrebbero mangiato vivi, se avete amato i Goonies. E se avete figli regalateglielo, fateglielo vedere, poi pero' non lamentatevi se cominciano a fare casini. (E meno male che combinano casini)

------------------------------------------


Anche se il film ammorbidisce parecchio il messaggio del fumetto originario, "Snowpiercer" di Bong Joon-Ho e' una bella esperienza, appassionante, entusiasmamente, lividamente cruenta.

--------------

A firma di Annalisa Chirico una visione dissonante sulla questione Ventimiglia/baby prostitute: "La liberta' delle "baby squillo" di Ventimiglia"

4 commenti:

  1. Ciao
    volevo chiederti una cortesia: riusciresti a sentire la ex profuga africana e chiederle se per caso può procurarti un'altra copia di Mulele Maji di Valcamonica?
    Lo sto cercando da sempre e non riesco a trovarlo da nessuna parte, bilbioteche escluse...

    Ti ringrazio in anticipo.

    Daxxx.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,
      la vedo dura in fatto di tempi. Se vuoi posso fotocopiartelo se hai fretta e mandartelo.
      Andrea

      Elimina
  2. Ciao,
    grazie per la proposta, tuttavia preferirei la versione originale, sai com'è, sono un feticista per via di libri...
    In ogni caso non ho fretta, aspetto.

    Buona giornata :)

    Davide.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Davide,
      va bene, appena so qualcosa ti faccio sapere.

      buona serata
      Andrea

      Elimina