domenica 29 dicembre 2013

Sex Worker

L'approvazione in Francia della legge sulla prostituzione è una delle questioni che più stanno facendo incazzare la mia amica francese di destra. Anche il sottoscritto ritiene quella legge una vera e propria schifezza. Ne scrive anche Angela Azzaro, allargando il discorso all'Italia. L'articolo s'intitola: "Sex Worker è bella (come reagire alla sfiga)" che potete leggere qui sul sito di zeroviolenzadonne.it e che era uscito precedentemente sull'ultimo numero de gli Altri. Chissà quando si potrà cominciare a parlarne con maggiore serenità anche nella penisola. 

E poi c'è questa donna/personaggio che quando la vedo sullo schermo mi ricorda sempre mia madre. Anche mia sorella conviene con me. Non fisicamente, a parte il sorriso di quando non era ancora malata. Si tratta di Ava, della serie tv Justified.


E un libro:


E un disco che ho cominciato ad ascoltare per puro caso:


Nessun commento:

Posta un commento