martedì 12 novembre 2013

Il ring invisibile + Miley Cyrus


"Il ring invisibile" di Alban Lefranc (66thand2nd) è un romanzo che leggerò e recensirò.

Ho degli amici che hanno una figlia che qualche tempo fa guardava Hannah Montana a casa dei nonni. I miei due amici me ne parlavano con un misto di irritazione, disgusto, ferocia, cattiveria. Eppure la figlia continuava a guardare Hannah Montana dai nonni. Non avendo figli non ho idea di cosa voglia dire crescere una figlia che guarda Hannah Montana. E' passato del tempo e ho incontrato questa ragazzina e le ho chiesto, con accanto la madre, cosa ne pensava dell'evoluzione (termine giusto per me) di Miley Cyrus. Lei era titubante, stretta in un miniabito super-scollato continuava a mangiucchiarsi le unghie nere e rosa e poi alla fine ha sparato fuori un: "Magari fossi come lei!" (il congiuntivo credo di essermelo immaginato io) e poi un "Vieni zio Andre che ti faccio vedere" (e non sono suo zio) e di seguito video su youtube, foto, eccetera. Sua madre scuoteva la testa ma alla fine mi ha detto "A 14 anni dicevo ai miei che andavo da una parte e poi invece andavo a sfondarmi di cilum, birre e vodka al parco..." La cosa fondamentale è il suo non aver aggiunto: "E poi crescendo...". Comunque Miley mi sta simpatica e faccio il tifo per lei. Così come per Lindsay Lohan e per la figlia dei miei due amici. Che ci volete fare. (Un articolo di Nicola Mirenzi dopo la sua ultima esibizione)




C'era un programma che parlava di tumori. Bah. Mio padre mi ha dato da mangiare producendo anche PVC. E ho pure respirato in grandi quantità sostanze chimiche di cui mio padre era impregnato. Appoggiavo il naso alla pelle di mio padre e mi facevo delle straordinarie sniffate tossiche.

Japandroids perform "Fire's Highway" at Pitchfork Music Festival 2012.

2 commenti: