mercoledì 2 ottobre 2013

Hell on Wheels

La terza stagione di "Hell on Wheels" mi sta prendendo al cuore. Questi due sotto mi allietano le settimane. Peccato che tu non possa vederle. Peccato che tu detesti i sottotitoli. Questa sarebbe la tua serie perfetta. Sdraiata sul divano, in camicia da notte, con il volto pallido e la coperta so che te la divoreresti. Ancora una volta ringrazio questa vita per essere nato in una famiglia che pullula di donne della tua pasta. Il personaggio di Ruth e le scene scritte per lei sono indimenticabili. Ti somiglia davvero tanto.



Quando mi manca il coraggio per fare quello che vorrei mi sento male. Questo tempo fa schifo. Odio l'autunno e l'inverno. Anche se autunno e inverno sono le facce abituali del mio carattere. Questo primo freddo mi sta già scavando dentro. Tempo quindici giorni e mi sarò già riempito di centinaia di anfratti e gallerie.

"Viene da domandarselo,
soprattutto vedendo con quanto scrupolo abbiamo costruito le nostre vite al riparo
dalle rotture e dalle crisi, 
nascondendo il nostro conformismo
dietro a qualche bandiera e a qualche canto
sempre 
troppo
poco
intonato"

(Jumpin Cherries, "Considerazioni sull'Urbanistica", dell'album "Casi Incomprensibili". Un brano che mi ha segnato dentro)

Nessun commento:

Posta un commento