sabato 30 marzo 2013

ȣ TOM CARTER (USA) ȣ BeMyDelay ȣ HMWWAWCIAWCCW ȣ INVISIBLE°SHOW ȣ

Tom Carter (USA)

Insieme alla moglie Christina è da oltre vent’anni la colonna portante dei Charalambides, band-faro della psichedelia rurale e shoegaze degli anni ‘90: formatisi a Houston nel 1991, i due hanno riscritto da capo le coordinate del post-folk americano, realizzando svariati Lp, Cd e cassette per etichette come Slitbreeze, Kranky, Eclipse e Time-Lag. Tra collaborazioni di rilievo con Bardo Pond, Thurston Moore, Pete Swanson, Jandek, Loren Mazzacane Connors e Starving Weirdos, il chitarrista Tom Carter, curatore dell’etichetta Wholly-Other (http://www.wholly-other.com/) e talvolta accompagnato dal vivo dai film d’avanguardia di Martha Colburn e Margarida Garcia, cesella anche da solista un blues astrale e monumentale, tra viluppi di lap steel, distorsioni estatiche e drone cangianti. Quella di Tom Carter è pura musica dello spirito: monoliti di blues ieratico, sinuosi filamenti di feedback, dilatazioni free-form. E nel cuore di cotanto ammasso sonico, il vertiginoso respiro del vuoto.



BeMyDelay (BO)

Il progetto solista di Marcella Riccardi (Blake/e/e/e, Franklin Delano, Massimo Volume) nasce dal suo interesse per il blues arcaico, rievoca la psichedelia texana e la musica sacra, disegna gospel visionari, ricami di fingerpicking ascetico, drone vocali e chitarristici. Dalla moan wave uroborica si passa al blues più puro ed essenziale: messe da parte le loop station con cui intrecciava i lisergici vocalizzi del disco d’esordio ToTheOtherSide (Boring Machines, 2011), BeMyDelay fa levitare canzoni intessute di sola chitarra e voce. Non meno cosmiche e ipnotiche, le ballate che ne escono si fanno ancor più primordiali e celestiali.



How Much Wood Would A Woodchuck Chuck If A Woodchuck Could Chuck Wood? (TO)

Dopo alcuni cd-r e uno split con i Father Murphy, il trio, di stanza a Torino, presenta il proprio disco d’esordio, uscito solo in vinile per Avant! Records e Boring Machines. Chitarra, basso, nastri, pedali, microfoni e riverberi: gli HMWWAWCIAWCCW cantano l’estasi del supplizio, calando ectoplasmi dark/folk in vischiosi flussi ambient color pece e lasciando scintillare arpeggi cristallini, ragnatele di voci femminili, fragili echi d’oltretomba. Timore e tremore nell’oscurità d’un folk corale e perturbante, gonfio di spleen e tormento, là dove s’incontrano Swans e Slint, Death in June e Low.

http://howmuchwoodwouldawoodchuckchuckifawoodchuckcouldchuckwood.bandcamp.com/album/s-t
http://www.youtube.com/watch?v=Iljbyl10tcc
http://www.youtube.com/watch?v=Xfn1jIN2g4A

facebook event > https://www.facebook.com/events/523511681043186/

Invisible°Show > http://invisibleshow.tumblr.com/

<Pernottamento solo su prenotazione>
POSTI LIMITATI
info e prenotazioni > onivatto@yahoo.it  \ 349 88 30 539

6 commenti:

  1. Troppa roba buona non resisto!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Roba buona organizzata da persone straordinarie.

      Elimina
  2. Sempre alla ricerca di splendide novità...
    pace e amore , amico wrong...

    RispondiElimina
  3. There should be one fluorescent jacket for each seat in the car, you will be
    driving the car during AstonMartin paphos car hire. paphos car hire in Menorca is widely available
    in paphos car hire for the invoiced amount, thus transferring most of the year.
    It's the month of July and August with young people.

    My web site; mangerudracing.com

    RispondiElimina
  4. paphos car hire desks will often offer you more eating will improve with practise
    and time ie. a few weeks, after a new denture is inserted.
    It means Greek Rock. To fulfill all these requirements is not
    everybody� s cup of tea, as the gas is almost up.

    RispondiElimina