mercoledì 16 gennaio 2013

"Blocco 52 - Una storia scomparsa, una città perduto" di Lou Palanca (Rubbettino)


L'avevo promessa tempo fa ed ecco qui sotto il link della recensione del romanzo di Lou Palanca:

6 commenti:

  1. Sono in attesa di approvazione su Lankelot; condivido questo tuo sguardo a tutto campo sul libro. I tuoi suggerimenti sono preziosi per capire anche cosa non è andato, non amo le recensioni troppo ripiegate sui complimenti, le note meno intonate fanno progredire i progetti e sono le cose sulle quali già da subito siamo pronti a discutere come collettivo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te/voi Fabio. Le mie sono comunque solo impressioni perchè ogni autore è liberissimo, ovviamente, di percorrere la propria strada. Ti dico solo che non impazzisco per i libri di Wu Ming /NIE. Quello che più mi sento mio è "Manituana" principalmente per l'argomento trattato.

      Elimina
  2. Per quanto riguarda poi l'approvazione, non so davvero come funziona, mi dispiace. :)

    RispondiElimina
  3. Per quanto riguarda l'approvazione su Lankelot, dovrebbe essere a posto.

    RispondiElimina
  4. NDR è un bellissimo mago lankelottiano!

    eh eh eh

    RispondiElimina
  5. Ah ma non ho fatto niente io. Ho dato una controllatina e sembra essere tutto a posto per la registrazione, sperando di aver capito come si fa. Da pochi giorni GF mi ha passato le chiavi, ancora non so bene come funziona. In questo caso, però, penso ci abbia già pensato lui.

    Ti lascio 'sta roba, via. Così. Pure senza punteggiatura...immaginatela, via.

    Non c'è fretta non esisto

    strada stretta ma resisto

    batte il tempo sulla faccia

    batte il vento sulle braccia

    la mia pelle si scorteccia

    la mia mente si fa breccia

    nel silenzio di ogni passo

    i pensieri come un sasso

    scaglio contro le pareti

    di quei bei faccioni faceti


    mentre il sole di gennaio osserva pallido e smorto

    l'ostinata tenacia di questo vecchio muro storto

    che non sente come un uomo il tempo un torto

    e sono sicuro che mi vedrà morto

    RispondiElimina