sabato 22 dicembre 2012

Pesticidi

- "Ho visto un direttore di giornale ottenere la grazia mentre molti detenuti si fanno la galera per fatti molto meno gravi." (Patrizio Gonnella)...tanto per ricordare uno di quei temi che quasi nessuno ha il coraggio di affrontare.

- Un italiano nato all'estero e che mette piede in Italia pochissime volte all'anno anche se ci abita vicino mi ha detto "Se gli epurati grillini sono quella roba lì non oso immaginare cosa siano gli altri..."

- Il magistrato barbuto che forse si presenterà alle elezioni non mi sta particolarmente simpatico e non mi ispira alcun tipo di fiducia e ieri dalla Gruber (solo da metà trasmissione in poi) mi ha riempito di tanto sconforto, non che m'aspettassi chissà cosa da lui e però se la tira mica da ridere il barbuto. C'era Mario Sechi (furbissimo/scaltro/pernondirealtro) de Il Tempo che l'ha sormontato tutte le volte che sul piatto del discorso finivano strategie/dati economici e questo è stato veramente sconsolante. Non mi aspettavo dal barbuto un discorso da economista fatto e finito ma quantomeno della concretezza, degli spunti su cui riflettere, niente ma proprio niente di niete e se la sinistra sceglie di affidarsi a personaggi del genere, dal retrogusto decisamente destrorso e giustizialista, non c'è proprio speranza per mio padre e mia madre che versano in uno stato di grossa crisi d'identità...poverini, li capisco, meno male che mia madre può ingozzarsi di panettoni a volontà. Ingroia+Santoro+Landini+Ferrero+Don Ciotti+i giornalisti del Fatto+i Maya-De Magistris+Di Pietro+Gatto Silvestro+Diliberto+I Puffi+Bla Bla Bla non li auguro a nessuno.



- Qualcosa che sto leggendo:



Chelsea Wolfe - Movie Screen (at Room 205)

Nessun commento:

Posta un commento