lunedì 5 novembre 2012

Two years at sea


Fatico a trovare nelle sale film che mi interessino, una fatica boia, devo cercare di qua e di là, aspettare link, rassegne, appuntamenti, micro festival, ospitalità, amici, pazzoidi pieni di passione che puntualmente ci rimettono soldi e Ben Rivers è uno di quegli autori che mi piacciono tantissimo e che mi deve sempre far sbattere un casino per farmi vedere i suoi "film" e "Two years at sea" è splendido.

E poi visto che fra non molto sapremo qualcosa da oltre oceano, lascio un articolo che mi fa pensare alla coppia di anziani che verso mezzogiorno mi ha fermato mettendomi in mano un opuscolo sull'Armageddon. ho sorriso, sembravano usciti da Star Trek.





"Altro che mobilità sociale
vorrei venire su quel seno al silicone che una ragazzina
mostra ballando in mezzo al locale, mi pare di avere una
collana di orecchie umane, vorrei fare il kamikaze per mettermi
in evidenza, dimostrare quanto valgo, e già la vedo dileguarsi
nei bagni a spompinare a più non posso dei suoi bastardi coetanei,
sono troppo vecchio anche per questo. Esco dal locale, compro in un
supermercato una scatola di tonno e creo una sicura lama affilata.
 Aspetto il primo maiale che passa."

1 commento:

  1. http://www.internazionale.it/news/dvd/2012/12/01/tra-le-brume-del-regno/

    RispondiElimina