martedì 25 settembre 2012

⟠ JASMINA MASCHINA w/ GOLDEN DISKO SHIP ⟠ INVISIBLE°SHOW ⟠

Manca una settimana ma:



⟠ JASMINA MASCHINA w/ GOLDEN DISKO SHIP ⟠ INVISIBLE°SHOW ⟠ BERGAMO ⟠ LUNEDI 1 OTTOBRE 2012 ⟠ h.21 ⟠
quantità posti limitata, per sapere l’indirizzo e confermare la tua presenza scrivi a onivatto@yahoo.it o chiama il (+39) 349 88 30 539

JASMINA MASCHINA (Sydney, AUS)
http://vimeo.com/33807193

Jasmine Guffond, australiana trasferitasi a Berlino al tempo in cui militava nel duo elettronico MINIT, ha suonato dal vivo in Europa, America, Australia e Cina. Dopo aver esordito da solista come Jasmina Maschina con The Demolition Series (Staubgold, 2008), ha condiviso con Golden Diskó Ship lo split City Splits:Berlin #1 (2010, Monika Enterprise) e nel 2011 ha pubblicato il secondo album Alphabet Dream Noise (Staubgold, 2011). Le sue canzoni, lacerti di avant folk che paiono ammiccare a Cat Power e ai Múm, si dipanano tra sognanti melodie di chitarra e d’elettronica, appena frastagliate da field recordings e fragili rumorismi.

http://jasminamaschina.com/
http://jasminamaschina.bandcamp.com/

⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠⟠

GOLDEN DISKÓ SHIP (Berlin, GER)
http://youtu.be/XTZfE9AASc8?t=4m40s

La berlinese Golden Diskò Ship (aka Theresa Stroetges) ha alzato le vele nel 2007 con svariate autoproduzioni musicali che l’hanno spinta a suonare in mezzo mondo e le hanno fruttato consensi di critica e paragoni con Four Tet e Coco Rosie. Polistrumentista dalla formazione classica, impara a suonare la viola e diventa presto seguace della filosofia DIY, operando innesti folli di chitarra acustica e mini synth, di beat spezzati e strumenti giocattolo. L’avant pop caotico e seducente di Golden Diskò Ship, accompagnata dal vivo da video low-fi realizzati da lei stessa, è posseduto da una voce dolcemente sbilenca e da una drum machine sconnessa e vacillante.

“You could call it Folktronica but then you could think up something much more inventive yourself, like, ‘Beautiful and insane; Like an autistic child left alone in a cave with a book on fairies, a campfire, a woolly jumper and some toy instruments’.” (The Cube, Bristol)

http://www.goldendiskoship.com/
http://soundcloud.com/golden-disko-ship
http://vimeo.com/goldendiskoship

Nessun commento:

Posta un commento