lunedì 17 settembre 2012

Disinteresse e quanto, ma quanto, devo a Sharon Van Etten

Nei giorni scorsi sono stato avvicinato da un militante PD in incognito. Una, due domande senza senso. Una via di mezzo fra un venditore e un Setto (mia cugina chiama così gli appartenenti alle sette). Non ho risposto. Lui mi chiedeva se avessi intenzione di partecipare alle primarie. "No, non me ne frega nulla delle vostre primarie, non mi interessa proprio un cavolo di quello che succede al vostro partito." quando mi si era attaccato come una sanguisuga al braccio. Sono riuscito a scappare versando qualche goccia di sangue mentale. Il primo aspetto curioso è che io e lui non eravamo degli sconosciuti, anzi, avevamo giocato a calcio insieme per qualche anno. Il secondo aspetto curioso è che lui mi ha riconosciuto solo quando sono salito in macchina e ha cominciato a chiamarmi per nome. Spero solo che non si senta in colpa per aver perso un possibile elettore perchè non lo sono mai stato, un elettore.

Non ascolto generalmente questo tipo di musica ma fin dal primo disco, prime canzoni, sono andato davvero in fissa per Sharon Van Etten, l'avevo già scritto in passato ma i suoi dischi mi aiutano a scrivere, che è la cosa più bella che possa succedere a uno come me. Sarà per il suo aspetto, la sua voce, il suo atteggiamento quasi indolente, scazzato, tristissimo, doloroso, oscurità sorridente, quest'atmosfera quasi classica che si porta addosso, non lo so...ecco, non lo so, però non mi stacco con facilità dai suoi dischi...e veramente un giorno mi piacerebbe offrirle una birra.



6 commenti:

  1. Io ci vado ... a bere una birra con Sharon Van Etten ;)

    RispondiElimina
  2. non conosco Sharon Van Etten approfondiro' e per la birra ,vengo anche io!!

    RispondiElimina
  3. ...peggio dei testimoni di Geova questi del PD...

    Van Etten non la conosco... me la vado a cercar e poi ti dico...


    Ciao And, è tanto che non ti visitavo, mi piace questo grigio

    Piperita

    RispondiElimina
  4. La superpiperita che atterra qui!

    un inchino.

    :)

    sai che non so minimamente usare blogspot, non so nemmeno come è uscito questo grigio!

    RispondiElimina