venerdì 13 aprile 2012

Tutte le volte che rivedo "Fanny e Alexander" rimango senza parole e senza sonno.


(http://www.lankelot.eu/cinema/bergman-ingmar-fanny-e-alexander.html)

E in questi giorni ho rivisto anche questo film del 1941: "La corona di ferro" di Alessandro Blasetti che vinse la Coppa Mussolini come miglior film italiano alla 9ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia e che segnò la giovinezza di mia nonna e se non l'avete mai visto dateci un'occhiata perché vi stupirà non poco (e per piacere non fatevi condizionare dalla presenza di Osvaldo Valenti e Luisa Ferida ai quali Marco Tullio Giordana ha dedicato un mediocre film dove la Ferida è interpretata da Monica Bellucci):


E "Sadstyle" un disco imperfetto ma emozionante di S (Jenn Ghetto) alla quale, come ho già scritto in passato, sono particolarmente legato.



Nessun commento:

Posta un commento