sabato 31 marzo 2012


Zelda mi ricorda mia sorella. Due donne diverse nei loro stili di vita eppure così simili nel profondo.


Un reportage da Fukushima scritto da uno dei più grandi scrittori viventi, uno dei pochissimi coi quali mi piacerebbe sedermi da qualche parte per parlare e soprattutto ascoltare.


E "Patrimonio" di Philip Roth perché in queste settimane sto pensando insistentemente a una questione che non mi esce dalla testa.

Per concludere, ieri mi è stato chiesto di provare ad ascoltare "Padania" nuovo singolo degli Afterhours. Premetto che non provo molta simpatia per questo gruppo e in particolare per il cantante, non è propriamente il mio genere di musica preferito, ma questo "Padania" è davvero orribile. (E visto che hai detto che saresti passato di qui per scoprire se avevo trovato la voglia di scriverne dopo avertene parlato a voce, ecco, l'ho fatto. Quattro ascolti, dico quattro, e mi sono bastati per perdere la mia già poca tranquillità. Sei uno stronzo provocatore di classe cristallina.)

7 commenti:

  1. Scusa come hai fatto a sentire "Padania" che esce il 17 aprile? ^_^'

    RispondiElimina
  2. Mi è stato detto di andare a questo link per ascoltare il singolo "Padania":

    http://www.rockit.it/news/18406/afterhours-ascolta-il-nuovo-singolo-padania

    RispondiElimina
  3. uh... Grazie! :D

    RispondiElimina
  4. Beh... Visto che ora l'album è uscito... posso consigliarti di ascoltare "Metamorfosi"? Poi se la senti fammi sapere che ne pensi di quella!

    RispondiElimina
  5. ok, ci provo...cercando di eliminare dalla mia testa la faccia di Agnelli.

    RispondiElimina
  6. Ascoltata...non mi piace molto...ti dico che se non ci fosse la voce il branno ne gioverebbe.

    RispondiElimina