venerdì 10 febbraio 2012

"Sforbiciate" di Fabrizio Gabrielli (Piano B Edizioni)


"Fraseggi, fuori area e fuori fuoco, in cui il gioco del calcio si fa metafora della vita e la vita grimaldello interpretativo del calcio: storie semivere di uomini specialissimi, colti nell'istante in cui sono stati, a volte per caso, calciatori, presidenti, tifosi, pei quali un'entrata in scivolata del Destino ha significato fine della carriera. O gloria imperitura.  Ogni sforbiciata è la narrazione di incroci imprevisti e imprevedibili, giocate inaudite, retroscena inediti. Centravanti che segnano goal di tacco ai derby, crist'in croce che sembrano voler parare i peccati del mondo, partigiani che sanno già come giocare la palla prim´ancora che gli arrivi tra i piedi. Epopee popolari intagliate sulla traversa, rovesciate dettate e dittatori rovesciati, prodezze da fuori area e assolo di Django Reinhardt, pennellate di Dalì e Gauguin, cori da stadio con la voce acuta di Caterinetta Lescano, le mirabìlie del calcio negli occhi vispi di Gagarin e in quelli tristi di Pertini prima d'essere deportato a Santo Stefano. Narrazioni in cui la vera protagonista è l'umanità tutta, con le sue mille sfaccettature, i suoi mille caratteri diversi, miscelati da quell'unica passione capace ancora di trasformare una vita in leggenda.
Il volume è arricchito da 16 illustrazioni originali dell'artista argentino Maximiliano Chimuris, e un racconto di Davide Enia."

Fabrizio Gabrielli, "Sforbiciate", Piano B Edizioni, pag. 176

Nessun commento:

Posta un commento