domenica 5 febbraio 2012

Poesia

Nei giorni scorsi è morta la poetessa Wislawa Szymborska. Le sue poesie erano molto belle ma non sono mai state fra le mie preferite. Leggo molta poesia ma fatico a scriverne perché non ho sufficienti strumenti per farlo e allora preferisco tacere. Uno dei libri che più mi hanno segnato nella mia vita e continuano a farlo è "I Cantos" di Ezra Pound. Voi starete pensando alle solite cose, ve lo concedo, ma è davvero troppo riduttivo concentrarsi sempre e solo su quelle questioni. Ovvio che ci si trovi di fronte a un testo/autore controverso che mette a dura prova ciascun lettore ma io non smetterò mai di leggerlo, di portarlo con me, di pensare a molti suoi versi.


5 commenti:

  1. Toh, pensa.
    Io invece scriverei solo poesia, ma qualcosa si è guastato.

    RispondiElimina
  2. Io invece ne leggo tanta di poesia e ne scribacchio qualcuna per me. Ma scrivere una recensione di libri di poesia è impossibile per me.

    RispondiElimina
  3. ma lo sai cosa mi ha portato ieri il postino?
    http://www.stradanove.net/news/testi/libri-01b/lasom0512010.html
    Etabeta400

    RispondiElimina
  4. Accidenti.
    Grazie per averlo recuperato Eta.

    RispondiElimina
  5. Putroppo ultimamente leggo poco, e pochissimo poesia ... sull'autore che citi non l'ho mai letto, ma non penso nulla (del resto, lo stesso potrei pensare di Celine), può essere stato un gran poeta, anche se aveve certe idee. Non sono chiuso su nulla, sarebbe stupido.

    RispondiElimina